Notizie su Palermo e Università » Altra Zona » Studiare in estate, i 5 consigli per organizzarsi al meglio
Altra Zona

Studiare in estate, i 5 consigli per organizzarsi al meglio

Studiare in estate
In questo periodo dell’anno, migliaia di studenti non sanno cosa temere di più: da una parte c’è l’estate, il mare, il caldo e le serate con gli amici. ma dall’altra ci sono gli esami, e basta quest’ultima parola a far venire l’ansia.

Siamo in piena sessione estiva e tu sei ancora indeciso se passare le giornate in spiaggia a Mondello o se rimanere a casa e sudare sui libri? Sicuramente sarebbe l’ideale la prima opzione, ma hai gli esami e bisogna studiare. Ecco, quindi, dei consigli per unire l’utile al dilettevole.

Ecco la giornata-tipo di ogni bravo studente. Ma se dovesse venirvi voglia di andare in spiaggia a Mondello o rilassarvi nel splendido mare di Cefalù e San Vito Lo Capo o semplicemente trascorrere le serate divertendovi (e prendendo tutte le precauzioni di distanziamento sociale ndr..), fatelo pure: il divertimento è necessario. Tanto, tranquilli, i libri saranno sempre lì ad aspettarvi.

Studiare risulterà difficile, ancora di più se abiti a Palermo, ci sono 30° e hai il mare  a pochi chilometri. Ma è possibile organizzare la propria giornata, unendo lo studio al diletto, seguendo questi 5 consigli:

I consigli per studiare in estate efficacemente

  1. Sveglia presto: se si dice che “il mattino ha l’oro in bocca” un motivo ci sarà. Infatti, se ci si alza abbastanza presto si ha più tempo per mettere in funzione il cervello ed iniziare a studiare mentre ancora non fa troppo caldo. La mattina si è sempre più produttivi. Hai problemi a svegliarti presto? No problem, basta dormire con la finestra aperta e verrai svegliato da lavori in corso, traffico, gelatai e chi più ne ha più ne metta.
  2. Se a casa proprio non riuscite a concentrarvi, perché troppo distratti o disturbati da genitori, parenti e vicini ignari del vostro periodo di sofferenza: mettete tutto il necessario nello zaino ed uscite.
  3. Non studiate tutto l’intero libro due giorni prima dell’esame. La frase preferita dello studente è: “poi lo faccio, tanto ancora c’è tempo”. Bene, non è così. Se vuoi ottenere un buon voto sì, bisogna studiare ma lo si può fare con moderazione. Quindi, prefissati dei piccoli obiettivi giornalieri e cerca di raggiungerli. Forse, così facendo, non arriverai esaurito all’esame.
  4. Siamo arrivati finalmente alla fine di questa ennesima giornata di studio e ora che fare? Sicuramente il mal di testa impazzerà, ma non abbatterti, basta una doccia e sarà tutto passato. Ora, qualche ora di relax è meritata.
  5. Programmi per la serata? A questo punto ci si può organizzare come si preferisce: passeggiata in centro, aperitivo, partita a calcetto, cena con gli amici o serata relax a casa. L’importante è andare a letto presto, perché il giorno dopo si ricomincia.

 

credit: Vignetta di Valentina Wrzy