Notizie su Palermo e Università » Città di Palermo » Movida Palermo: ancora caos, il Comune passa al contrattacco
Città di Palermo

Movida Palermo: ancora caos, il Comune passa al contrattacco

Movida Palermo
Movida Palermo: contiuano gli assembramenti e l'indifferenza versi le norme di sicurezza. Elevate diverse multe ai gestori di bar.

La movida a Palermo sembra non volerne proprio sapere di distanze di sicurezza e norme di prevenzione dei contagio. Anche ieri sera, infatti, le strade della Città sono state invase da giovani e non, creando pericolosi assembramenti. Il Comune ha, quindi, deciso di passare al contrattacco e sono molte le sanzioni firmate a danno di gestori non in linea con le direttive.

Sono proseguiti anche ieri sera i controlli nella movida palermitana da parte della polizia muncipale di Palermo, impegnata nei controlli interforze con carabinieri, guardia di finanza e polizia, sul rispetto delle norme di prevenzione del contagio da Covid-19.

Movida Palermo: multe ai commercianti

Chiuso un locale in via Zoppo di Gangi, nella zona di via Dante. All’arrivo degli agenti il locale era pieno di avventori e tutti, compresi i gestori, non osservavano le prescritte misure di prevenzione e non indossavano alcun dispositivo di protezione. Alla contestazione delle irregolarità sono seguiti momenti di tensione che hanno richiesto l’intervento di supporto di tre pattuglie della polizia. Gli agenti hanno immediatamente ristabilito la calma.

Il locale è stato chiuso e posto sotto sequestro cautelativo. Ai titolari elevate sanzioni pecuniarie, oltre alla chiusura di 5 giorni. Inoltre, in via Carducci, ad un venditore ambulante senza autorizzazione sono stati sequestrati lotti di mascherine prive di confezioni, etichettatura ed istruzioni in italiano.

Elevate sanzioni per oltre 7mila euro. Il gestore di un locale è stato multato per circa 8mila euro per esercizio irregolare dell’attività di somministrazione e vendita di alimenti e bevande, senza la prescritta autorizzazione sanitaria.