Ateneo

Palermo, 9 borse di formazione per i laureati

Pubblicato bando di selezione all’Istituto di calcolo e reti ad alte prestazioni di Palermo per l’attribuzione di nove borse di formazione per laureati.

Pubblicato bando di selezione all’Istituto di calcolo e reti ad alte prestazioni di Palermo per l’attribuzione di nove borse di formazione per laureati.

Nuove opportunità di formazione per i laureati presso l’Icar del capoluogo di regione. Le nove borse di formazione per attività di studio e/o ricerche sono inerenti all’ambito “Smart Cities & Communities”. Le borse mirano, come specificato nell’avviso di selezione, ad offrire a giovani laureati e/o dottorandi opportunità concrete di inserimento nel mercato del lavoro attraverso la possibilità di realizzare percorsi di formazione e di accompagnamento che riguardino ambiti come l’imprenditorialità innovativa, la ricerca industriale, lo sviluppo pre-competitivo, l’innovazione organizzativa e manageriale, la qualificazione delle competenze con elevato contenuto tecnologico ed innovativo.

Il corso mira a sviluppare e potenziare le competenze di progettatori e sviluppatori di applicazioni ICT per Smart-Cities e i destinatari delle borse di formazione dovranno seguire un percorso della durata di 150 ore complessive. Inoltre, saranno accompagnati da un intervento formativo di tutorship della durata media di 20 ore mensili per tutto il periodo della borsa, per ogni singolo borsista.

La borsa ha un importo di Euro 1.955,26 mensili ed una durata complessiva di 18 mesi, ripartita in due fasi rispettivamente di dodici e sei mesi; di cui la seconda è condizionata dai risultati conseguiti dal borsista durante il primo periodo.

I destinatari della proposta dell’Icar devono essere studiosi in possesso di un adeguato curriculum scientifico professionale idoneo allo svolgimento dell’attività di ricerca. Inoltre, al momento della presentazione della domanda, devono essere disoccupati e/o inoccupati, nonché residenti in Sicilia da almeno un anno.

La borsa è destinata dunque ai giovani dottori siciliani che abbiano svolto un percorso di formazione scientifico e siano in possesso di titoli di studio quali la laurea magistrale in Informatica, Fisica, Matematica, Ingegneria elettronica e altri settori indicati all’interno del bando; oppure di un dottorato di ricerca in settori disciplinari affini alle classi di laurea soprelencate.

La domanda potrà essere inviata esclusivamente entro e non oltre il 22 gennaio attraverso Posta Elettronica Certificata (PEC) all’Icar di Palermo.

Ulteriori informazioni sono disponibili all’interno del bando, pubblicato sul sito dell’Istituto di calcolo.

About the author

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.

Leggi articolo precedente:
Caro tazzina, da oggi il caffè si paga di più: o dati a Palermo

L'anno nuovo si apre con un ulteriore rincaro dei prezzi. Stavolta al centro della bufera si trova l'oro nero italiano,...

Chiudi