cronaca

UNIPA – Aveva simulato attentato alla mensa: confermata espulsione per il giovane marocchino

Aveva gridato: “Chi è satanista e vuole morire rimanga qui, chi è cattolico, musulmano o ebreo esca fuori”.

Respinta la richiesta di annullamento per l’espulsione a carico dello studente marocchino che lo scorso 9 aprile aveva fatto scattare l’allarme terrorismo alla mensa universitaria sita in viale delle Scienze (leggi anche Paura all’università: un ragazzo grida e minaccia all’interno della mensa).

Lo studente marocchino aveva fatto irruzione, mentre diversi universitari stavano cenando, gridando: “Chi è satanista e vuole morire rimanga qui, chi è cattolico, musulmano o ebreo esca fuori”.

Un episodio grave, specialmente in un periodo come questo in cui il terrorismo è una minaccia costante.  Il giovane si trova dallo scorso 13 aprile al Cie di Caltanissetta (Centro di Identificazione ed Espulsione) ed ha problemi psichiatrici. Per questa ragione è stata inoltrata dalla difesa alla Questura e alla Prefettura una richiesta di permesso di soggiorno per il 26enne al fine di curarlo in un’adeguata struttura. Inoltre l’avvocato non esclude la possibilità del ricorso in Cassazione.

 

About the author

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.

Leggi articolo precedente:
UNIPA – Le annullano la laurea dopo nove anni, parte il ricorso al TAR

Il Rettore dell'Università di Palermo aveva annullato la laurea ad una dottoressa commercialista della provincia di Agrigento ma il Tar...

Chiudi