Notizie su Palermo e Università » Altra Zona » Lezioni su YouTube: il sapere diventa virali grazie a “EduTube Italia”
Altra Zona

Lezioni su YouTube: il sapere diventa virali grazie a “EduTube Italia”

Non solo tutorial su come cucinare torte, sfumare nel modo corretto l’ombretto o tagliarsi i capelli da soli. Matematica, grammatica italiana, filosofia, quasi tutte le scienze insomma sbarcano sul web, grazie ad appassionati giovani che si impegnano nel divulgarle in maniera decisamente sopra le righe.

Stiamo parlando di “EduTube Italia”, la community di youtubers dedicata a chi crea un canale educativo su YouTube Italia, non per forza laureati o nerd, ma giovani appassionati che con la loro voglia di divulgare il sapere si rivolgono a un pubblico desideroso di capire discipline come la fisica o la psicologia, spesso non alla portata di tutti.

Abbiamo infatti un filosofo su YouTube, ovvero Rick DuFer, nome d’arte di Riccardo Dal Ferro, ventottenne laureato a Padova, che non si limita a spiegare nozioni di filosofia sul web ma che organizza seminari durante i quali incontra i suoi “seguaci”. La sua particolarità è spiegare la filosofia attraverso film o serie TV così da renderla più accessibile, soprattutto ai ragazzi che si rivolgono a lui per superare brillantemente le interrogazioni. Riccardo inoltre gestisce un canale associato ad Amazon, in cui consiglia libri di storia e filosofia incrementando le vendite della suddetta azienda di e-commerce.

C’è poi chi mischia sapientemente astronomia e arte, si tratta di Adrian Fartade che conta ben 42000 iscritti al suo canale Link4Universe, il più seguito su YouTube. Di solito gli iscritti sono studenti che hanno bisogno di un aiuto per la tesina di maturità ma poi si appassionano così tanto all’astronomia che gli capita di vederli fra i partecipanti degli incontri scientifici che promuove.

A chi invece è appassionato di matematica o non riesce proprio  a capirla ci pensa Naum Salis con MathMind. Non poteva mancare un canale dedicato alla fisica, è quello di Marco Coletti dal nome La fisica che non ti aspetti e quello sulla chimica, ovvero La Chimica per tutti! ideato dal giovanissimo calabrese Giuseppe Alonci che, per il momento impegnato in un dottorato a Strasburgo, sogna in futuro di diventare professore e si esercita spiegando e cercando di rendere più comprensibili difficili concetti di chimica.

Se avete dei dubbi su come si scriva o pronunci una parola e per non cadere nelle tantissime trappole della grammatica italiana allora il canale giusto è Sgrammaticando della “maestrina” sarda Fiorella Atzori. Per un appassionante viaggio nella storia invece potete affidarvi al ventiseienne Antonio Tai Bure Coppola e al suo canale Historical EYE.

Nella community del sapere c’è anche un siciliano, Emanuele Rapisarda, di Catania, psicologo ventiquattrenne che su Acchiappamente spiega l’affascinante mondo dei comportamenti umani e della psicologia “fuori dagli schermi”. Per lui non si tratta solo di un hobby, suo è infatti il progetto del Miur “Educational Lab”.

Se c’è chi, come Umberto Eco, storce il naso sul rapporto web-sapere c’è anche da dire che se grazie al web il sapere arriva alle nuove generazioni e diventa virale, ben venga!