Steatosi epatica: anche Unipa nel progetto di ricerca nazionale

Il progetto, finanziato dall’Europa con 34 milioni, coinvolge le università di Milano, Firenze, Palermo, il Cnr di Pisa, l’Università delle Marche e il Sacro Cuore di Roma.

L’università degli studi di Palermo, insieme con altre cinque università italiane (le università di Milano, Firenze, il Cnr di Pisa, l’Università delle Marche e il Sacro Cuore di Roma) è impegnata nel progetto di ricerca LITMUS, coordinato dall’università di Newcastle, U.K. e diretto in Italia dall’Università di Torino. Il progetto si propone di individuare e sviluppare nuovi test diagnostici per valutare i pazienti con steatosi epatica non alcolica. L’obiettivo è quello di identificare i soggetti a maggior rischio di sviluppare una epatite cronica con grave infiammazione e fibrosi nel fegato. La ricerca include ben 47 partner di ricerca con sedi presso importanti università internazionali ed alcune delle più grandi aziende farmaceutiche del mondo, fra cui spicca l’azienda Pfizer Ltd, stretta collaboratrice dell’università di Newcastle e partner principale EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Association – Federazione Europea di Industrie e Associazioni farmaceutiche).

Questa malattia del fegato, denominata steatosi epatica, colpisce il 20 – 30% della popolazione mondiale ed è causata da un accumulo di grasso nelle cellule del fegato, simile a quello causato dall’alcol anche in pazienti che non ne abusano. In alcuni casi l’accumulo può determinare infiammazione, fibrosi (cicatrici) del tessuto epatico e infine cirrosi. È associata all’obesità e al diabete di tipo 2 e sebbene molte persone presentino questo tipo di steatosi, solo uno su 10 svilupperà una malattia di fegato severa. Il compito della ricerca consiste nell’identificare gli individui maggiormente a rischio di progredire verso la cirrosi epatica o l’epatocarcinoma (tumore del fegato), in modo da poter intervenire preventivamente. Al momento questo è possibile solo effettuando una biopsia epatica. Un esame invasivo che può essere effettuato solo in centri specializzati, pertanto è necessario disporre di test non invasivi e disponibili a tutta la popolazione.

Articoli correlati

CLASSIFICA CENSIS 2016-2017 – Unipa ventesima del gruppo Scienze educazione e formazione Classifica Censis Scienze educazione e formazione. Ritornano anche quest’anno le classifiche Censis che permettono alle future matricole di orientarsi...
UNIPA- Il sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone si laurea in Scienze Politiche Ci sarà un nuovo laureato in Scienze politiche, dopo molte polemiche, il sottosegretario all'Istruzione, Davide Faraone prenderà la laurea in scienze ...
UNIPA – Stage in azienda per i migliori cinque studenti di «International Relations-Internati... I migliori cinque studenti del corso di laurea magistrale «International Relations-International Trade» dell'Università svolgeranno tirocini curricula...
Le multinazionali investono sui siciliani. Ecco il Festival dell’Ingegno Le multinazionali investono sui giovani siciliani di talento. Manager di importanti aziende nazionali e internazionali hanno deciso di investire in ...
UNIPA – La nuova guida dell’Ateneo in 6 diverse lingue Arrivano le nuove guide dell'Unipa,quest'anno in sei lingue differenti: Italiano, Tedesco, Inglese, Francesce, Spagnolo e Albanese.Scegliere Unip...
Luca Sineo nominatopresidente dell’Associazione Antropologica Italiana Sarà il prof. Luca Sineo, ordinario di “Antropologia” per il settore disciplinare Bio/08, è il nuovo presidente della Associazione Antropologica Ita...
INTERNAZIONALIZZAZIONE – Unipa e università cinesi insieme per scambi culturali e didattica Un sicuro passo avanti in materia di internazionalizzazione, quello compiuto dall'Università di Palermo, protagonista di un protocollo di cooperazione...
UNIPA – Morti i professori Campanella e De Maria, lutto all’Università di Palermo Lutto all'Università di Palermo. All'età di 68, è morto il professore Ordinario Matteo Campanella. Insegnava  Telecomunicazioni al Dipartimento di  En...
AMMISSIONE UNIPA 2016-2017 – Numero iscritti per ogni corso di laurea Come di consueto, il maggior numero di richieste arriva da Medicina, 2272 aspiranti per 293 posti. 960 richieste per 160 posti a infermieristica. Boom...


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
Henri Cartier-Bresson, il padre della fotografia moderna in mostra

140 scatti di Henri Cartier-Bresson, esposti fino al 25 febbraio 2018, dedicati al grande maestro per immergerci nel suo mondo....

Chiudi