Notizie su Palermo e Università » Università di Palermo » Internazionalizzazione ad UniPa in crescita: accordo con la Cina per laurea a doppio titolo
Università di Palermo

Internazionalizzazione ad UniPa in crescita: accordo con la Cina per laurea a doppio titolo

Il Rettore dell’Università di Palermo, Fabrizio Micari, e il Presidente della Tianjin Chengjian University (TCU), in Cina, Zhongxian Li, hanno siglato nel corso di una cerimonia che si è svolta in modalità telematica un accordo internazionale per l’attivazione di una nuova laurea a doppio titolo in “Ingegneria e tecnologie innovative per l’ambiente”.

All’incontro online di sottoscrizione dell’agreement hanno partecipato Giorgio Mannina, Delegato del Rettore alla Internazionalizzazione, Valeria Floriano, Responsabile dell’ufficio “Programmi ed Ordinamenti didattici internazionali” di UniPa  e una delegazione di docenti della TCU.

Attraverso l’accordo di doppio titolo, gli studenti che aderiranno attraverso una selezione, seguiranno e conseguiranno alcune materie presso la TCU in Cina. Al termine del percorso, gli studenti acquisiranno due lauree, una in Italia, rilasciata da UniPa, e una seconda laurea rilasciata dalla Università cinese.

“La stipula di questo terzo accordo con la Cina, svolto in modalità virtuale a causa del periodo pandemico, rafforza ulteriormente i rapporti tra le due Università ed è segno di speranza ed entusiasmo – commenta il Rettore, prof. Fabrizio Micari – Si tratta di un’importante opportunità che diamo a nostri studenti per arricchire il bagaglio di conoscenza, oltre che di un’ulteriore conferma di quanto il valore e l’attrattività del nostro Ateneo si stiano sempre più consolidando anche a livello internazionale.”

“Ho avuto il piacere di visitare nel mese di dicembre dello scorso anno l’Università di Tianjin e di rilevare l’attenzione che viene profusa alla ricerca e alla didattica per rendere il percorso di formazione degli studenti eccellente – dichiara il prof. Giorgio Mannina – sono estremamente lieto che anche tramite questo accordo, il primo con la Cina, sia possibile contribuire ad incrementare ulteriormente il livello di internazionalizzazione dell’Ateneo di Palermo.”