Notizie su Palermo e Università » Città di Palermo » Meteo » Meteo Sicilia, allerta arancione sulla Sicilia nord-orientale
Meteo

Meteo Sicilia, allerta arancione sulla Sicilia nord-orientale

Il minimo depressionario, attualmente sul Mediterraneo centrale, nel suo lento spostamento verso Sud-Est, continua a causare una spiccata instabilità con temporali sparsi su gran parte delle regioni meridionali.

Sulla base delle previsioni disponibili e del Meteo Sicilia, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende il precedente. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (http://www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede dal mattino di domani, venerdì 7 agosto, il persistere di precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Puglia, Basilicata e Calabria, in estensione alla Sicilia, specie sui settori nord-orientali. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, grandinate e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni in atto e previsti, è stata valutata per oggi e domani, venerdì 7 agosto, allerta arancione in Puglia e su gran parte della Basilicata. Allerta arancione domani anche in Calabria e sulla Sicilia nord-orientale. Valutata inoltre, sempre per la giornata di domani, 7 agosto, allerta gialla sui restanti settori della Sicilia e della Basilicata, su alcuni bacini della Lombardia e sull’intero territorio di Abruzzo e Molise.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile  insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

In caso di allerta meteo è buona norma

  • non mettersi in viaggio se non strettamente necessario;
  • evitare i sottopassi;
  • abbandonare per tempo i piani seminterrati o interrati se ubicati in zone depresse o a ridosso di fiumi, torrenti tombati o con sezioni d’alveo ristrette per cause antropiche;
  • nelle aree indicate nel punto precedente raggiungere i piani superiori;
  • non sostare in prossimità di aree che potrebbero dare origine a colate rapide di fango e crolli di blocchi rocciosi.

Le previsioni secondo 3b Meteo Sicilia

VENERDÌ: la blanda circolazione depressionaria in quota attiva al Meridione rinnova condizioni di spiccata instabilità atmosferica. Da segnalare ancora lo sviluppo di brevi e locali rovesci su Sicilia tirrenica e bassa Calabria e la formazione di temporali diurni nelle aree interne a ridosso dei principali comprensori montuosi (Appennino campano, Picentini, Cilento, Pollino, Sila, Serre, Etna, Iblei), in successivo sconfinamento pomeridiano fin verso le coste campane, la Calabria ionica e il Catanese costiero. Temperature diurne in rialzo, salvo repentine oscillazioni in occasione dei fenomeni temporaleschi. Venti moderati dai quadranti settentrionali. Mari: Ionio poco mosso, mossi tutti gli altri bacini.

INSISTONO ROVESCI E TEMPORALI

Commento del previsore Sicilia  – Dopo il cedimento dell’anticiclone persiste la fase caratterizzata da marcate condizioni di instabilità atmosferica sulle nostre regioni meridionali; attese piogge, rovesci e temporali su gran parte di Campania, Calabria e Sicilia. I fenomeni potranno localmente risulteranno di forte intensità, specie tra giovedì e sabato, e tenderanno a concentrarsi sulle aree tirreniche e sui rilievi interni. Da segnalare venti di Tramontana, mari mossi e temperature inferiori alle medie climatiche del periodo. Solo nel corso della prossima settimana l’alta pressione tenderà a riaffacciarsi sul Mediterraneo, favorendo un graduale ripristino di condizioni di tempo più stabile e soleggiato.