Notizie su Palermo e Università » Città di Palermo » Palermo, scatta il biglietto giornaliero per tram, bus e treni a 5,50 euro al giorno
Città di Palermo

Palermo, scatta il biglietto giornaliero per tram, bus e treni a 5,50 euro al giorno

E' stato presentato questa mattina presso Palazzo D'Orleans il biglietto integrato giornaliero per il trasporto pubblico nella città di Palermo.

A illustrarne i dettagli, insieme al presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e al sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, sono stati l’assessore regionale Marco Falcone, quello comunale Giusto Catania, il presidente della società AMAT Michele Cimino e l’amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia, Orazio Iacono.

“La collaborazione tra la Città di Palermo, Amat, Trenitalia e la Regione siciliana – ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando – ha finalmente portato a un importante risultato, la concreta conferma che insieme è possibile promuovere la mobilità sostenibile: il biglietto integrato. Una prima occasione di collaborazione che mette insieme le quattro linee di tram già realizzate a Palermo, le sette progettate e finanziate, l’anello ferroviario, il passante ferroviario e il gommato dell’Amat, la più importante azienda pubblica di trasporto comunale, che ormai si è diffusa in ben dodici città della Sicilia con car sharing, bike sharing e una serie di proposte innovative che sono nel segno della mobilità sostenibile”.

“Un primo importante passo che auspichiamo apra la porta ad una complessiva integrazione tariffaria, rivolta a tutte le fasce di utenza del servizio pubblico in città e nell’area metropolitana – ha affermato l’assessore Giusto Catania – Occorre proseguire in modo serrato il dialogo e la collaborazione fra tutti gli attori coinvolti, istituzioni e aziende, soprattutto in vista del completamento dell’anello ferroviario e delle future tratte tranviarie che auspicabilmente sposteranno verso il trasporto pubblico consistenti numeri di passeggeri. La facilità di interscambio modale deve necessariamente unirsi ad una facilità di accesso e fruizione, si cui il biglietto unico è parte essenziale”.

“Abbiamo l’esigenza di facilitare i passeggeri e incoraggiarli a utilizzare i mezzi pubblici anche per decongestionare il traffico nelle grandi città – ha spiegato il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci – Siamo davanti a una soluzione nuova per la Sicilia, il progetto sperimentale parte da Palermo ma sarà esteso anche a Catania e Messina. Speriamo di potere coinvolgere nell’iniziativa anche gli aeroporti”.

Grande soddisfazione per l’iniziativa è stata espressa dal presidente di Amat, Michele Cimino. “Un altro obiettivo raggiunto da Amat – ha commentato – grazie alla sinergia con Trenitalia e la piena condivisione del Governo della Città di Palermo e del Governo della Regione. Grazie al dialogo tra istituzioni stiamo costruendo una vera grande mobilità sostenibile”.

“Con il biglietto unico semplifichiamo gli spostamenti dei cittadini e dei turisti – ha affermato l’amministratore delegato di Trenitalia, Orazio Iacono, nel corso di una conferenza stampa che si e’ tenuta a Palazzo d’Orleans di Palermo – consentendo una esperienza di viaggio più intermodale. Il biglietto integrato contribuirà ad avere un futuro più sostenibile e sara’ una valida alternativa al mezzo privato”.

Il costo del biglietto unico e giornaliero a Palermo

Il biglietto sarà in vendita a 5,50 € e permetterà di viaggiare senza limiti, nel giorno di validità, su bus e tram gestiti da AMAT e solo su treni regionali di Trenitalia all’interno del territorio comunale di Palermo (fino alle ore 23:59 del giorno indicato sul biglietto). I bambini fino a 11 anni non ancora compiuti potranno viaggiare gratuitamente (in compagnia di un adulto pagante).