News

Tredicenne annegata a Isola delle femmine: i suoi organi salveranno quattro vite

I familiari hanno compiuto il grande gesto di concedere l'autorizzazione per l'espianto degli organi. Martina così continuerà a vivere.

Martina Bologna è la ragazza palermitana di 13 anni morta sabato scorso vicino Isola delle Femmine, a causa di un’onda che l’ha trascinata al largo facendola annegare.

Subito soccorsa e trasportata in ospedale al Cervello di Palermo,  si è cercato di salvarla in tutti i modi ma invano, dato che ieri pomeriggio è stato constatato il decesso cerebrale.

I familiari, però, hanno compiuto un grande gesto concedendo l’autorizzazione per l’espianto degli organi, e dopo il via libera del magistrato, è stato allertato il Centro siciliano trapianti diretto da Bruna Piazza, che ha provveduto in mattinata ad eseguire l’intervento per prelevare gli organi che andranno donati.

Tutti gli organi, andranno a pazienti in età pedriatrica, ed in particolare l’intervento prevede che vengano prelevati: il fegato (che andrà all’Ismett di Palermo), il cuore (che andrà a Padova), i due reni (che andranno nel Circuito nazionale pediatrico) ed infine, le cornee (che andranno alla Banca degli occhi).

About the author

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.

Leggi articolo precedente:
UNIPA – No a bermuda e infradito: docente impone dress code agli esami

Un docente dell'Università di Palermo ha pubblicato un avviso, rivolto ai suoi studenti, a cui chiede di seguire un dress...

Chiudi