Altra Zona

UNIVERSITÀ – Bitcoin: aperti nuovi corsi sulla cripto-valuta

Si parla sempre di più del“boom” del bitcoin, e dei sistemi di trading online, come ad esempio Meta trader 5, una piattaforma multifunzione capace di offrire strumenti di analisi tecnica, sistemi di trading automatizzato avanzati e copy trading.

La cripto-valuta nell’ultimo anno è riuscita ad entrare in pieno dell’economia mondiale, riuscendo pure ad attrarre verso sé importanti aziende informatiche. Infatti, IBM, Intel e Barclays hanno messo a disposizione alcune risorse in merito alla ricerca e allo sviluppo delle tecnologie legate proprio alle cripto-valute, come i bitcoin. Non solo, ma già il 28% delle aziende protagoniste nel campo informatico e finanziario, stanno investendo proprio su questa moneta virtuale; mentre si prevede che un altro 25% investirà nel 2018 (secondo lo studio di Deloitte). Tutto questo investire nello studio delle cripto-valute, ha fatto sì che la richiesta superasse di molto il numero di professionisti sul mercato.

A questa scia dell’investire sui bitcoin, pure le università vogliono avere una propria parte, aprendo corsi e master sullo studio proprio di questo fenomeno. Sulla scena, a voler predominare, è l’Università di Edimburgo, che a febbraio ha aperto un laboratorio sulla tecnologia “blockchain”; inoltre, la ricerca prevede più campi interdisciplinari: dall’informatica, alla crittografia, passando per l’economia, la game theory e la regolamentazione. Tuttavia, Edimburgo dovrà confrontarsi con molte università americane, come: la Stern University di New York, la Stanford University, la Berkeley University di California e il Massachusets Institute of Technology. A questi, si affianca pure l’ateneo più importante dell’isola di Cipro, l’Università di Nicosia.

Per quanto riguarda il trading online, è un sistema di  acquisto e la vendita di strumenti finanziari come azioni, obbligazioni, futures, titoli di stato, ecc.
I vantaggi nell’uso di servizi di questo tipo on-line sono i minori costi di commissione richiesti all’investitore e la possibilità di quest’ultimo di potersi informare bene sull’andamento di un particolare titolo o della borsa in generale (la visualizzazione di grafici e informazioni utili sui titoli) per effettuare con maggiori dati le scelte d’investimento. Questo tipo di pratica comprende vari modi di operare da parte degli investitori.

Leggi articolo precedente:
UNIPA – No a bermuda e infradito: docente impone dress code agli esami

Un docente dell'Università di Palermo ha pubblicato un avviso, rivolto ai suoi studenti, a cui chiede di seguire un dress...

Chiudi