News

Palermo sarà la Capitale della cultura 2018, sindaco Orlando: “Abbiamo vinto su tutti”

Palermo, Italy - April 30, 2014: Details of gold painting of sacred images on the ceiling in the chapel.

Sarà Palermo la capitale italiana della cultura nel 2018: l’annuncio è stato dato ieri dal presidente dalla Commissione Stefano Baia Curioni.

Ormai è ufficiale: Palermo diventerà il cuore della cultura italiana per il prossimo anno. Riceverà dal Mibact un milione di euro per realizzare progetti e verrà esclusa dal vincolo del patto di stabilità dei fondi investiti.

Con un voto unanime, Palermo ha battuto le altre finaliste. Alghero, Aquileia, Comacchio, Ercolano, Montebelluna, Palermo, Recanati, Settimo Torinese, Trento, Erice e i comuni ericini erano gli altri dieci finalisti candidati.

La capitale italiana della cultura  viene difatti designata ogni anno dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e scelta da una commissione di sette esperti nominata dallo stesso ministero che, per il periodo di un anno, ha la possibilità di mettere in mostra la sua vita e il suo sviluppo culturale.

La candidatura – come spiega la motivazione –  è sostenuta da un progetto originale, di elevato valore culturale, di grande respiro umanitario, fortemente e generosamente orientato all’inclusione alla formazione permanente, alla creazione di capacità e di cittadinanza, senza trascurare la valorizzazione del patrimonio e delle produzioni artistiche contemporanee. Il progetto è supportato dai principali attori istituzionali e culturali del territorio e prefigura a che interventi infrastrutturali in grado di lasciare un segno duraturo e positivo. Gli elementi di governance, di sinergia pubblico-privato e di contesto economico, poi, contribuiscono a rafforzarne la sostenibilità e la credibilità”.

Provo una profonda emozione – ha detto Leoluca Orlando, sindaco di Palermo –. Abbiamo vinto tutti, perché ognuno di noi è stato capace, per il proprio impegno, a narrare le bellezze dei nostri territorio. Questo è un messaggio anche per i livelli istituzionali regionali e nazionali, dobbiamo attrezzarci per narrare le bellezze delle nostre regioni. La cifra più importante di questo riconoscimento è l’accoglienza, in un periodo in cui emerge il fastidio dell’altro”.

E adesso spazio a mostre, iniziative ed eventi culturali: Palermo, con tutta la sua storia, si prepara ad affrontare questa sfida, cercando di dimostrare di essere all’altezza della nomina ricevuta.

About the author

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.

Leggi articolo precedente:
PALERMO – La città candidata “Capitale italiana della cultura 2018”

Ottime notizie per la città di Palermo. Infatti, il capoluogo siciliano prova a inseguire un sogno, quello di "Capitale italiana...

Chiudi