News Scuole Superiori

Notte prima degli esami: 5 cose da fare assolutamente prima degli esami di maturità

Il primo passo verso il futuro, il primo di una lunga serie di ostacoli, l’ultimo delle mete prefisse, o forse una delle tanti fasi di passaggio: interpretatelo come volete, cari maturandi, ma mancano poche ore alla maturità. Da tempo sarete assillati dal pensiero del voto di maturità o dalla prova orale che dovrete sostenere davanti ad una commissione, ma fermatemi un attimo. Riflettete. Siete sicuri di non aver dimenticato nulla? Siete certi di aver pianificato al meglio uno dei momenti più attesi, ossia la famosa notte prima degli esami?

I CONSIGLI PER LA NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI DI MATURITA’

Se pensate che la cosa più logica sia trascorrere la sera del 21 giugno tra i libri, vi state sbagliando. Non si può rimediare in una sera a tutte le ore mancate di studio. Soprattutto proprio perché si tratterà di un’esperienza stressante, dovreste abbandonare tutte le preoccupazioni e rilassarvi.

Per coloro che sono indifferenti ai sensi di colpa, uno dei modi migliori per trascorrere la notte prima degli esami sarebbe una festa: amici, birra, musica. Se credete che sia eccessivo, considerate che il vostro intento è rilassarvi, per cui è necessario immergersi in una situazione che vi permetta di dimenticarvi totalmente del resto del mondo. Preoccupazioni per la sbornia? Non temete, è risaputo che la genialità viene fuori solo nei momenti in cui non si è abbastanza lucidi.

Se non siete i tipi da feste, vi consigliamo una classica serata con i compagni di classe. Uno dei luoghi più suggestivi potrebbe essere la spiaggia, in tal modo potreste condividere le vostre preoccupazioni e smorzare l’ansia. Se avete un amico in grado di suonare la chitarra, portatelo con voi: il noto testo di Antonello Venditti è diventato un talismano che viene tramandato di generazione in generazione. Per concludere la serata non dimenticate il bagno di mezzanotte.

Se desiderate prendere una boccata d’aria, uscite, in compagnia o da soli, non importa. Passeggiate e se per caso vi doveste trovare in un luogo isolato, non trattenetevi, urlate. Urlate le vostre ansie. Urlate i vostri desideri. Urlate i vostri progetti. L’urlo, come si sa, è liberatorio. E dopo aver urlato vi sentirete anche un po’ stupidi e riderete per questo.

ULTIMISSIMO CONSIGLIO

L’ultimo dei modi che vi potremmo consigliare per trascorrere la notte prima degli esami è forse il più banale, ma anche il più efficace: dormire. Ѐ stato dimostrato da ricerche scientifiche come la mancanza di sonno influisca negativamente sulla memorizzazione. Assicuratevi dunque che la camera sia al buio, cercate di eliminare ogni disturbo che potrebbe turbarvi. Non giratevi da una parte all’altra del letto, al massimo alzatevi, bevete un bicchiere d’acqua e ricordate che si tratta solo di un esame, il primo di una lunga serie, dovrete quindi imparare a gestire la tensione, perché ogni esame universitario sarà come un piccolo esame di maturità.

About the author

Alessia Costanzo

Laureata in Lettere Classiche, attualmente è coordinatrice della redazione della testata LiveUnict e lavora come copywriter. Dopo aver scoperto il Content marketing, la sua passione per la comunicazione si è trasformata, legandosi ai Social media, alla SEO e al Copywriting.

Leggi articolo precedente:
AMAT PALERMO – Bus fermi a Palermo per il caldo, 40 autisti in malattia nel giorno della partita

L'Amat: "Quaranta autisti su 225 in malattia nel giorno della partita, 15 segnalati alla procura della Repubblica per verificare la...

Chiudi