Altri Atenei

UNIPA – A Marsala Summer School “Mediterraneo: Storia e Politica”

La Summer School nasce da un progetto di collaborazione scientifica e culturale tra il comune di Marsala e il dipartimento di Scienze Politiche e relazioni internazionali – Dems dell’Università degli Studi di Palermo. La prima edizione della Summer School, che si svolgerà dal 26 al 30 settembre 2016, a Marsala (Trapani), presso il seicentesco complesso monumentale San Pietro, avrà come titolo “Mediterraneo: Storia e Politica”.

È La Summer School è rivolta a laureandi e laureati, dottorandi e dottori di ricerca italiani e stranieri con uno specifico interesse per le tematiche in oggetto. La quota di iscrizione, pari a 400 euro, include tassa di iscrizione, vitto e alloggio presso strutture del centro storico di Marsala. Al termine della Summer School verrà rilasciato un attestato di partecipazione dall’Università di Palermo e a richiesta 3 CFU per gli studenti iscritti ai corsi afferenti al dipartimento di Scienze politiche e relazioni internazionali  DEMS.

“Il Mediterraneo oggi ritorna a vivere una centralità politica – spiega il direttore scientifico Giorgio Scichilone – tipica di precedenti epoche, che dopo un lento declino, gli scenari geopolitici novecenteschi avevano ulteriormente marginalizzato a seguito delle guerre totali e globali. Per ragioni complesse che meritano dettagliate analisi, si assiste al fatto indubitabile che molte e cruciali delle nuove fratture politiche internazionali tornano a passare dal mare sulle cui sponde sono nate filosofie, religioni, scienze e linguaggi. Gli eventi attuali che vedono esodi epocali di popolazioni che provengono dal sud del mondo premendo sui confini di stati che si affacciano sul Mediterraneo, inducono a pensare che gli scenari globali dell’epoca post-moderna si intrecciano con la tradizionale unicità del mare Mediterraneo.
Avvalendosi di studiosi di livello internazionale, la Summer School esaminerà la storia e la storiografia del “continente liquido”, seguendo la fortunata espressione di Fernand Braudel. Successivamente verranno prese in considerazione le radici mediterranee classiche e bibliche della libertà, utilizzando due città mediterranee che hanno giocato un ruolo decisivo sulla storia del mondo, Atene e Gerusalemme. Queste due capitali sono anche metafora dell’origine di linguaggi e concetti che sono diventati universali. Luogo e storia di contaminazioni per eccellenza e vocazione naturale, la storia del Mediterraneo è stata anche teatro di scontro tra civiltà e religioni, urti epocali che hanno determinato i corsi storici mondiali successivi. Verrà quindi posta attenzione su momenti decisivi della modernità europea e musulmana, in cui il mitico nodo di Gordio è stato attraversato in modo biunivoco. Tornano come metafore i nomi di città mediterranee – Damasco, Cordoba, Costantinopoli…- che sono e rappresentano le radici di storie comuni. Da qui, la riflessione si concentrerà sulla politica nel mondo islamico, approfondendo temi oggi ineludibili del rapporto tra costituzionalismo e Islam, da cui passano le sfide cruciali delle relazioni internazionali e della pace universale”.

Programma:

Lunedì 26 Settembre 2016
ore 16,00 – Inaugurazione della Summer School di Marsala – Alberto Di Girolamo – Sindaco di Marsala, Enzo Sturiano – Presidente Consiglio Comunale di Marsala, Fabrizio Micari – Rettore Università di Palermo, Alessandro Bellavista – Direttore DEMS – Università di Palermo, Claudia Giurintano – Coord. Corso di studi Scienze delle amministrazioni, Giorgio Scichilone – Direttore Summer School – Università di Palermo;
ore 17,00 – Presentazione del libro di Francesco Benigno “La mala setta Alle origini di mafia e camorra. 1859 -1878”, Einaudi, 2015. Francesco Benigno – Università di Teramo, Giovanni Fiandaca – Università di Palermo, Nino Blando – Università di Palermo;
ore 19,30 Cena in Villa Cavallotti;

Martedì 27 Settembre 2016
ore 10,00 – Introduzione della Summer School  Giorgio Scichilone – Università di Palermo Francesco Benigno – Università di Teramo “Mediterraneo politico. Storia e storiografia del Mediterraneo”;
ore 13,30 – Pranzo;
ore 16,00 – Lea Campos Boralevi – Università di Firenze Atene e Gerusalemme.  Libertà e liberazione – I;
ore 17,30 – Escursione Riserva dello Stagnone e isola di Mothia;
ore 20,00 – Cena;

Mercoledì 28 Settembre 2016
Ore 09,30 Lea Campos Boralevi – Università di Firenze Atene e Gerusalemme.  Libertà e liberazione – II;
ore 11,30 – Escursione Centro Storico di Marsala;
ore 13,30 – Pranzo;
ore 16,00 Presentazione del libro di Massimo Campanini “Islam religione dell’Occidente, Mimesis, 2016” – Massimo Campanini – Università di Trento – Giorgio Scichilone – Università di Palermo;
ore 19,00 Visita Cantine Martinez e degustazione;
ore 21,00 Cena;

Giovedì 29 Settembre 2016
ore 10,00 – Massimo Campanini – Università di Trento “Lo stato islamico: teoria e prassi Gerard Delille – Directeur de recherche CNRS” Antropologia e politica nel Mediterraneo I;
ore 13,30 – Pranzo;
ore 16,00 – Pejman Abdolmohammadi  – London School of Economics Da Baqdad a Damasco: le molteplici vie dell’Islam;
ore 21,00 Cena;

Venerdì 30 Settembre 2016
ore 10,00 – Pejman Abdolmohammadi – London School of Economics Cordoba e Costantinopoli: incroci fecondi di civiltà nel Mediterraneo  – Gerard Delille – Directeur de recherche CNRS Antropologia e politica nel Mediterraneo II;
ore 13,30 – Pranzo;

About the author

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.

Leggi articolo precedente:
Mondiali U20: entrambe le 4×400 in finale, c’è anche la siciliana Alice Mangione

La 4x400 femminile azzurra domani alle 17.30 proverà ad accendere l'entusiasmo degli appassionati italiani. Fra le 4 atlete, la studentessa...

Chiudi