Valeria Fedeli, garantita agli atenei del sud certezza sulle risorse”.

Dare certezza al mondo universitario sulla distribuzione delle risorse per il 2017. Confermare gli stanziamenti già effettuati nel periodo 2014-2016. Disciplinare in modo coerente ed esaustivo la materia del costo standard. Sono gli obiettivi della norma contenuta nel cosiddetto decreto Sud varato dal Governo e bollinato ieri.

La norma si è resa necessaria dopo la sentenza della Consulta dello scorso 11 maggio, che è intervenuta sulle modalità con cui è stata esercitata la delega al Governo nella fase di attuazione del costo standard introdotto dalla legge 240 del 2010. In particolare, la Corte ha dichiarato incostituzionali due articoli (l’8 e in parte l’articolo 10) del decreto legislativo 49 del 2012. La sentenza non ha inciso sull’introduzione dello strumento del costo standard come modalità di ripartizione delle risorse finanziarie. Ma la Corte ha ritenuto che i principi e i requisiti generali del costo standard, soprattutto la definizione dei criteri e degli indici necessari per il calcolo e la progressione negli anni, vadano fatti ‘risalire’ al rango di norma primaria.  

“La norma approvata è molto importante, è frutto di un approfondito lavoro da parte del Miur e dimostra ancora una volta che per il Governo l’università è un tema prioritario. Il provvedimento dà immediata esecuzione a quanto richiesto dalla Corte Costituzionale, disciplinando finalmente in modo coerente ed esaustivo la materia del costo standard – sottolinea la Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli -. Il provvedimento consente una rapida ed integrale assegnazione delle risorse statali per il 2017, offrendo certezza alle università sui fondi a disposizione. Assicura poi agli atenei il mantenimento delle risorse ricevute nell’ultimo triennio, visto che, peraltro, proprio sulla base della disponibilità di questi fondi, hanno già approvato i loro bilanci e preso impegni, fra cui anche quelli relativi all’assunzione di personale”.

Lo sblocco delle risorse per il 2017 “mette in sicurezza anche l’attuazione della ‘no tax area’ – chiude Fedeli – che consentirà a ragazze e ragazzi con famiglie con ISEE inferiori a 13.000 euro di non pagare le tasse per l’ingresso all’università. Una norma finanziata proprio attraverso il fondo ordinario degli atenei che rischiava di rimanere bloccata”.

Articoli correlati

MUSICA – Michael Bolton in concerto: Palermo unica tappa siciliana Unica data estiva in Italia, il 2 agosto, al Teatro di Verdura di Palermo per Michael Bolton. L’appuntamento siciliano, prodotto da D’Alessandro e Gal...
PALERMO – Alessio Arena a vent’anni candidato al premio Nobel per la Letteratura Giovanissimo ma già candidato al premio Nobel per la Letteratura. Si tratta di Alessio Arena, un giovane poeta palermitano, che ha già ottenuto divers...
Ingegneria ed Economia Le lauree più redditizie Quali sono le lauree più redditizie in termini di stipendio? Almalaurea, nel suo 18esimo rapporto fotografa la situazione del mercato del lavoro itali...
Sicilia, la regione dei raccomandati. Il 70% del lavoro va a loro Un dato dell'Osservatorio statistico nazionale dei Consulenti del lavoro sulla Sicilia, riferito al primo trimestre del 2016 evidenzia ancora una vo...
Molla tutto e diventa blogger di successo: Eevee e la sua storia Sembra quasi un paradosso dal momento che a 28 anni sono in molti quelli in procinto di laurearsi, o i laureati disoccupati in cerca di un'occupazione...
Arriva il via dal Miur per l’assunzione di 215 ricercatori Arriva la tanto attesa notizia, via libera all’assunzione di 215 ricercatori negli Enti pubblici di ricerca vigilati dal Miur. Il Ministro Stefania Gi...
«Voi deveni a doctor». All’università romena di Enna arriva Striscia la notizia L'ex senatore del pd, Mirello Crisafulli e la sua idea di importare a Enna, la facoltà romena di Medicina e Farmacia. Il Ministero dice no e la procur...
Scuola, i numeri e le modalità del concorso 63.712 posti totali, 57.611 comuni e 6.101 di sostegno In dirittura d'arrivo la pubblicazione dei bandi del nuovo concorso per docenti previsto dalla legge Buona Scuola. Dopo il Piano straordinario di assu...
Esame Avvocato 2015, esiti ammessi e risultati prove scritte. Gli ultimi aggiornamenti Risultati Esame Avvocato 2015/2016 - L'attesa per gli esiti degli esami di avvocato sembra che stia per finire,  se già da qualche giorno sono stati p...


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
Online il nuovo bando per il Servizio Civile Nazionale. I progetti Unipa

Il “Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale” della “Presidenza del Consiglio dei Ministri” ha pubblicato il  Bando per...

Chiudi