UNIPA – Proteste nella sede dell’Ersu. Alberto Firenze risponde al collettivo autonomo

Studenti del Collettivo universitario autonomo nella giornata di ieri hanno occupato a Palermo la sede dell’Ersu ed esposto striscioni contro il rettore Fabrizio Micari, chiedendo di incontrare il presidente dell’Ersu Alberto Firenze.

“Con questa iniziativa – afferma una delle manifestanti, Silvia Fabra – gli studenti vogliono criticare l’operato di Micari che ha invitato domani il presidente del consiglio Renzi all’inaugurazione dell’anno accademico. Il premier è responsabile, insieme a vari governanti, della dequalificazione e del definanziamento della nostra università”. Nella giornata dello sciopero generale, gli studenti hanno sfilato in corteo in viale delle Scienze.

La manifestazione è stata accolta, e si è data la possibilità ai manifestanti di illustrare i motivi della protesta e le loro rivendicazioni. Tema centrale,  alloggi e borse di studio per tutti gli studenti risultati idonei al concorso, maggiori investimenti per le politiche del welfare studentesco, riduzione del costo del ticket mensa, richiesta all’Ersu di farsi parte attiva nei confronti del Miur per un aumento delle risorse finanziarie (provenienti dal Fondo di Finanziamento Ordinario FFO) da destinare all’Università degli Studi di Palermo, richiesta di immediata apertura dell’Hotel Patria e conclusione dei lavori.

Il presidente dell’Ersu Alberto Firenze ha, quindi, illustrato la situazione sui vari punti prendendo anche l’impegno di farsi parte attiva nelle varie sedi istituzionali in favore delle richieste degli studenti e in particolare nei confronti del Miur e del governo regionale siciliano.

Il presidente dell’Ersu ha, poi, illustrato la situazione dell’Hotel Patria evidenziando che, finalmente, l’Università degli studi di Palermo è riuscita a fare riavviare i lavori di completamento dei dispositivi di sicurezza e che, entro l’anno, la struttura potrebbe essere consegnata all’Ersu per destinarla a edilizia residenziale universitaria tanto che l’Ersu ha già previsto in bilancio le somme per l’acquisto dei mobili.

Per quanto riguarda l’edilizia residenziale Alberto Firenze ha anche annunciato che l’Ersu Palermo parteciperà al bando della legge 338/2000 (che destina a livello nazionale circa 150 milioni di euro all’edilizia residenziale) per ristrutturare la residenza universitaria Santi Romano migliorandone anche la qualità dei servizi comuni per gli studenti.

Sul tema delle mense universitarie l’Ersu si è dichiarato disponibile a opportune verifiche nel caso in cui l’attuale regolamentazione dovesse escludere dalla fruizione dei pasti fasce di studenti non abbienti e meritevoli.

Il presidente dell’Ersu ha anche detto che si attiverà per verificare la possibilità che l’Amat e Trenitalia possano attivare convenzioni e agevolazioni per gli studenti universitari.

 

 

Articoli correlati

Reporter d’Ateneo, l’Ersu di Palermo indice un corso per dodici studenti Bando dell'Ersu di Palermo, che in collaborazione con “NEXUS coop”, ente capofila del Consorzio CENTRICO seleziona 12 studenti universitari e/o Afam p...
ERSU PALERMO – Al via la II edizione del MYllennium Award. Premio generazionale rivolto agli u... Al via la seconda edizione del MYllennium Award, il premio promosso dal Gruppo Barletta in memoria del suo fondatore, Raffaele Barletta. Il MYllennium...
ERSU UNIPA – Alberto Firenze: “Aumenteremo le borse di studio destinate agli studenti... Buone notizie per gli studenti dell'Ateneo siciliano, la notizia arriva direttamente dall'Ersu, quest'anno aumenteranno le borse di studio per i ragaz...


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
UNIPA SmartCard -Ecco come e dove ritirarla

Gli studenti potranno ritirare le Card UniPa presso le biblioteche della loro Scuola. Gli studenti possono verificare se la loro SmartCard...

Chiudi